Newsletter



Sezioni

Scuola dell'infanzia

onlus_bernardo_longo

Home

Lettera del Vescovo per l'Anno della Fede

lettera vescovo

 In occasione dell'Anno della Fede il Vescovo di Padova ha scritto una preziosa lettera pastorale alla Diocesi sul "ritrovare la gioia della fede e l'entusiasmo per comunicarla". La lettera poi si conclude con quattro messaggi del Vescovo alle Famiglie, ai Giovani, ai Malati e a quanti sono colpiti dalla Crisi del Lavoro. Cliccado sul titolo sopra è possibile leggere e/o scaricare la lettera pastorale.

 

50° Anniversario dell'apertura del Vaticano II

luigi bettazzi

 

Assemblea diocesana d'inizio anno pastorale 2012-2013

«Chiediamo di poter vedere il vostro volto» (1 Ts 3,10) su questo versetto della Prima Lettera ai Tessalonicesi di San Paolo si articola l’Anno pastorale della Diocesi di Padova 2012-2013, che si è aperto con l’Assemblea diocesana, svoltasi oggi sabato 13 ottobre.

Con questo importante appuntamento di avvio dell’anno pastorale il vescovo Antonio Mattiazzo ha anche dato inizio, per la Chiesa di Padova, all’Anno della fede, indetto da papa Benedetto XVI (11 ottobre 2012 – 24 novembre 2013).

E per questo l’assemblea è iniziata – differentemente dagli altri anni – all’esterno della Cattedrale, sul sagrato, con l’annuncio dell’Anno della fede, tramite le parole dello stesso papa Benedetto XVI (Porta fidei): «La porta della fede che introduce alla vita di comunione con Dio e permette l’ingresso nella sua Chiesa è sempre aperta per noi. È possibile oltrepassare quella soglia quando la Parola di Dio viene annunciata e il cuore si lascia plasmare dalla grazia che trasforma. Attraversare quella porta comporta immettersi in un cammino che dura tutta la vita. Esso inizia con il Battesimo, mediante il quale possiamo chiamare Dio con il nome di Padre, e si conclude con il passaggio attraverso la morte alla vita eterna, frutto della risurrezione del Signore Gesù che, con il dono dello Spirito Santo, ha voluto coinvolgere nella sua stessa gloria quanti credono in Lui» (Porta fidei, 1).

Quindi simbolicamente l’assemblea in processione ha varcato la soglia della Cattedrale. L’incontro è proseguito con una memoria del Concilio: un breve video ha riassunto i tratti significativi del Concilio a cui è seguita la testimonianza vivace e accalorata di uno dei padri conciliari, il vescovo emerito di Ivrea, mons. Luigi Bettazzi, che ha ricordato alcune novità del Vaticano II: il fatto che fosse un concilio ecumenico, cioè universale; di taglio pastorale e non dogmatico; la sottolineatura della dimensione della responsabilità: «Il Concilio Vaticano II – ha chiosato Bettazzi – è stato fatto per ognuno di noi, perché ciascuno trovi la sua responsabilità».

La seconda parte dell’assemblea ha affrontato gli impegni prossimi dell’anno pastorale: il percorso nel rinnovato cammino di Iniziazione cristiana che si sta portando avanti da alcuni anni e che entra nella fase attuativa e il rinnovo degli organismi di comunione che interesserà le comunità della Diocesi nella seconda parte dell’anno.

Infine la parola è andata al vescovo Antonio che, al termine del suo discorso, ha anche presentato e consegnato ai rappresentanti dei 39 vicariati della Diocesi la Lettera pastorale per l’anno della fede, un testo che articola su quattro aspetti: Interiorizzare le ragioni dell’Anno della fede; Che cosa significa credere?; Le condizioni interiori personali che condizionano il credere; Le vie verso l’incontro con Dio e la crescita nella fede. La lettera si completa poi di quattro messaggi rivolti alle famiglie, ai giovani, ai malati e sofferenti; a quanti sono colpiti dalla crisi del lavoro.

In occasione dell’Anno della fede, inoltre, il vescovo ha annunciato e invitato alla partecipazione a due pellegrinaggi diocesani, uno in Terrasanta dal 17 al 24 agosto 2013 e uno a Roma dal 3 al 6 settembre 2013, in luoghi che sono espressione della fede.

I testi del discorso del vescovo e la Lettera pastorale per l’anno della fede sono disponibili sul sito diocesano all’indirizzo www.diocesipadova.it

 

Anno della Fede 2012-2013

anno fedePapa Benedetto XVI ha indetto questo speciale Anno per invitare ad una «autentica e rinnovata conversione al Signore, unico salvatore del mondo» (Lettera Apostolica Porta fidei 6). Egli auspica che esso susciti in tutti i credenti «l’aspirazione a confessare la fede in pienezza e con rinnovata convinzione, con fiducia e speranza. Sarà un’occasione propizia anche per intensificare la celebrazione della fede nella liturgia, ed in particolare nell’Eucaristia, che è il “culmine verso cui tende l’azione della Chiesa e insieme la fonte da cui promana tutta la sua energia” (Sacrosanctum Concilium 10). Nel contempo, auspichiamo che la testimonianza di vita dei credenti cresca nella sua credibilità. Riscoprire i contenuti della fede professata, celebrata, vissuta e pregata (cf. Costituzione Apostolica Fidei Depositum, 116), e riflettere sullo stesso atto con cui si crede, è un impegno che ogni credente deve fare proprio, soprattutto in questo Anno» (Porta fidei 9).

Cliccando sul titolo in alto è possibile collegarsi direttamente al sito del "Anno della Fede" dove si possono trovare documenti e notizie riguardanti questo importante anno.

 

Festività di San Francesco d'Assisi

s.francesco 2012

osservatorio 2012

 

Anno della Fede

Lettera dei Vescovi delle Chiese del Triveneto a tutti i fedeli in occasione dell’apertura dell’Anno della fede
11 ottobre 2012 - 24 novembre 2013

 Carissimi fratelli e sorelle,

stiamo per iniziare uno straordinario tempo di grazia: l’Anno della fede. Il Papa Benedetto XVI ha indetto questo Anno perché riscopriamo la gioia del credere e ritroviamo l’entusiasmo nel comunicare la fede. «La fede è un dono da riscoprire, da coltivare e da testimoniare», perché il Signore «conceda a ciascuno di noi di vivere la bellezza e la gioia dell’essere cristiani».
Questo Anno di grazia inizierà l’11 ottobre 2012, nel cinquantesimo anniversario dell’apertura del Concilio Ecumenico Vaticano II, e terminerà il 24 novembre 2013, Solennità di Gesù Cristo Re dell’Universo.
L’Anno della fede ci invita a riscoprire il fondamento della nostra fede, Gesù Cristo, e a convertirci a Lui, unico Salvatore del mondo. Egli dà alla nostra vita un nuovo orizzonte e la direzione decisiva. Nel mistero della sua morte e risurrezione, si rivela in pienezza l’Amore che salva.
Ma l’Anno della fede ci chiede anche di annunciare l’amore di Dio agli uomini del nostro tempo. L’amore di Cristo, che colma i nostri cuori, ci spinge ad evangelizzare. Egli ci invia per le strade del mondo per proclamare il suo Vangelo a tutti i popoli della terra (cf. Mt 28,19).
Per rivivere la gioia del credere e l’entusiasmo nel comunicare la fede, in questo Anno siamo invitati a riscoprire i contenuti della fede «professata, celebrata, vissuta e pregata».
Ce lo ricorda il Papa Benedetto XVI nella Lettera Apostolica Porta Fidei: «La conoscenza dei contenuti di fede è essenziale per dare il proprio assenso, cioè per aderire pienamente con l’intelligenza e la volontà a quanto viene proposto dalla Chiesa».
E aggiunge: «L’Anno della fede dovrà esprimere un corale impegno per la riscoperta e lo studio dei contenuti fondamentali della fede che trovano nel Catechismo della Chiesa Cattolica la loro sintesi sistematica e organica» (PF 11).
Carissimi fratelli e sorelle, accogliamo l’invito del Papa: viviamo con gioia questo Anno della fede, mettendoci in ascolto della parola di Dio e meditando insieme i contenuti fondamentali della fede cristiana. Facciamoci testimoni dell’amore di Dio e rendiamo ragione della speranza che c’è in noi.
Mostriamo ai nostri fratelli comela fede in lui rendepiù vera, più giusta e più bella la nostra vita personale, familiare e sociale, rinnova i rapporti di ami­cizia, dà senso alla fatica del lavoro, all'impegno educativo e all'azio­ne sociale, sostiene nelle prove e nella malattia, ci aiuta a dare un senso pieno alla nostra vita.
A tutti voi, carissimi fratelli e sorelle, auguriamo di vivere nel modo migliore possibile questo straordinario Anno della fede, per ravvivare, purificare, confermare e confessare con gioia la vostra fede a tutte le persone che incontrate, in tutti i giorni della vostra vita.
Zelarino (Venezia), 20 settembre 2012
 

Orientamenti Diocesani 2012-2013

orientamenti diocesani 2012-2013 copertina

 E' possibile scaricare gli orientamenti diocesani 2012-2013 cliccando sopra l'immagine.

 

 

SOTTOSCRIZIONE A PREMI 2012

1-TRATTORINO TAGLIAERBA: n. 1423

2-QUADRO (G.Danieli): n. 1179

3-ANELLO d'ORO: n. 2204

4-FORNO MIRCOONDE: n. 6674

5-BICICLETTA: n. 6702

6-PEDANA MASSAGGIANTE: n. 6923

7-COMPLETO LETTO: n. 3265

8-GIOCO BRUDER: n. 221

9-BAMBOLA: n. 331

10-SET-CUCINA: n. 4621

RITIRO PREMI ENTRO IL 30/08/2012

 

Sagra Antica Madonna del Carmine 2012

mani2012
 

...impazza la piazza!

manifesto2a_def
 
Cerca
Bollettini

No Documents
Siti consigliati
Diocesi di Padova

La Santa Sede

Azione Cattolica - Padova

L'elenco piu' completo ed aggiornato dei siti cattolici presenti in Italia.