Home » Gruppi » Caritas

Caritas

Con il gruppo Diocesano Caritas lavorano:

  • La Fondazione Zancan, una realt√† laica, ma di ispirazione Cristiana;
  • L'associazione Elisabetta d'Ungheria che offre competenza e conoscenze approfondite del mondo del disagio e dell'emarginazione grave;
  • Il "Gruppo R" per un percorso di accompagnamento personale;
  • La Fondazione I.R.P.E.A. che sostiene il progetto in Via Rudena, dove si pu√≤ trovare un posto letto e servizi per una notte;
  • Servizi Sociali esperti della problematica che interagiscono con gli operatori Caritas;
  • Le Caritas Parrocchiali con i coordinamenti Vicariali Caritas;

Si lavora attraverso informazione e formazione facendo rete. I primi sensori di collegamento sono le comunità parrocchiali, quali punti primari di intervento.

La parola "Caritas" evoca immediatamente in noi, l'elemosina data al povero o il pacco all'extracomunitario: questo √® stato definito l'orgoglio dell'onnipotenza della carit√† per cui "do l'euro o pi√Ļ e sono a post√≤'. Non √® vero!

Quanti ricchi di tempo ci sono per educare ed accompagnare...

Quanti ricchi di tempo per il volontariato...

Quanta ricchezza di energie si disperdono...

Quanti Leviti o Dottori della Legge passano guardando...

Oggi ci sono molteplici forme di povertà vecchie e nuove:

  • coppie in difficolt√†
  • genitori separati con figli a carico
  • gli over cinquantacinquenni espulsi dal mercato del lavoro
  • giovani che non riescono ad entrare nel mondo del lavoro
  • il povero della porta accanto che magari va al lavoro in giacca e cravatta, ha il cellulare ma non ce la fa ad arrivare a fine mese
  • Tossici ed alcolisti

Recentemente,  in  Santa  Giuliana  abbiamo  aperto  l'osservatorio  sul territorio, con uno sportello: famiglia, scuola, lavoro ed ambiente, per offrire un aiuto concreto di relazione e per l'inserimento sul mondo del lavoro. Gli operatori Caritas prestano inoltre la loro opera nell'associazione Avis trasporto anziani e disabili.

E' necessario coordinare la Carità: il bene va fatto bene! Per questo ci vuole osservazione ed informazione che non significa "mettere il nasd' nelle faccende altrui, ma osservare ed ascoltare con amore e carità, connettere e discernere.

Recuperare l'insegnamento della Dottrina Sociale della Chiesa. La Carità è compito della comunità intera, perché "non di solo pane vive l'uomo'. E' necessario considerare le persone nel loro contesto sociale. Bisogna guardare alla persona in concreto.

Non bisogna dimenticare che la Caritas è un organismo Pastorale per la promozione del Vangelo il "Vangelo della Carità'. La Caritas Cristiana scaturisce dalla "Carità di Did'. Questa è la sua sorgente, presentata nella rivelazione, che annunzia soprattutto la speranza. Non basta annunciarla in senso generale, ma con la carità quotidiana.

L'attenzione anche alle piccole speranze nelle urgenze di ogni giorno, nella concretezza.

Speranze realizzabili, fatte e donate con generosità.
 
Cerca
Bollettini

No Documents